Blog Details

Scuola a casa e videolezioni per tutti: i consigli per superare ogni difficoltà

Ormai è definitivo: si torna a scuola a settembre. Per il momento, i professori e i maestri possono essere visti solamente in uno schermo e i compiti possono essere inviati con la posta elettronica e con programmi prestabiliti. Adesso abbiamo la scuola a casa e ci sono le videolezioni per tutti (o quasi). La didattica a distanza ha creato qualche problema all’inizio e per qualcuno è ancora così. Nonostante questo, con un po’ di impegno si possono ottenere dei bei voti e tanta soddisfazione, sempre e comunque! Ecco i nostri suggerimenti.

Partiamo dalle basi: pc e connessione

Per non impazzire troppo, non dimenticate che il computer è più veloce se viene “pulito” costantemente con software appositi (alcuni sono scaricabili anche gratuitamente). Questo vi aiuterà senz’altro ad evitare gran parte dei problemi che molti stanno riscontrando con le videolezioni.

 

Ricordate inoltre che i programmi usati dalla scuola possono essere “pesanti”. Perciò, per non affaticare il pc, può essere utile non avere pagine del browser aperte oltre a quelle utili per la videolezione stessa. Se la connessione non è il massimo, è opportuno rivolgersi ai genitori, che potranno decidere cosa fare dopo aver parlato con la compagnia telefonica. Si potrà anche fare affidamento al sito Solidarietadigitale.agid.gov.it, all’interno del quale sono reperibili delle valide soluzioni anche per i ragazzi e i giga gratuiti non mancano!

Materiale scolastico e tanta buona volontà

scuola a casa

Assicuratevi di avere tutto ciò che vi serve sempre a disposizione. Per quanto riguarda il materiale scolastico, optate per la qualità e non fatevi mancare nulla, dai quaderni agli album da disegno, dalle penne ai pennarelli. Potrete comprare ciò di cui avete bisogno all’interno dei negozi appositi (con le dovute precauzioni) oppure online. Per il resto, sarà tutta una questione di buona volontà. Quella non può offrirvela nessuno, quindi l’onore spetta tutto a voi!

I nostri consigli per chi fa scuola a casa

Anche se le videolezioni non sono come le lezioni vere e proprie, è importante non prenderle sottogamba. Al contrario, anche quando si ha voglia di “disertare”, si dovrebbe pensare ai lati positivi. Ad esempio, non è necessario abbandonare gli abiti più comodi per seguire le lezioni… anche perché nessuno vedrà mai le pantofole che gli altri hanno ai piedi! Una videolezione può essere divertente (in fondo, molti professori sono tutt’altro che tecnologici…!) e molto spesso dura meno del previsto.

Visto e considerando che la scuola a casa continuerà ad essere una realtà quotidiana per qualche tempo, bisogna semplicemente prenderla con filosofia e non smettere di darsi da fare. Ai professori, soprattutto in questo periodo, basta davvero poco per sentirsi soddisfatti dei propri alunni. Tutto quello che vogliono è impegno, la puntualità nella consegna dei compiti, la presenza alle videolezioni e la dovuta attenzione.

Perciò, assicuratevi di fare quel poco richiesto come si deve e vedrete che la scuola a casa non sarà così pessima come può sembrare. Anche se fosse, arriveranno tempi migliori per tutti quanti. #InsiemeCeLaFaremo e ne usciremo più forti di prima! Noi ne siamo convinti, e voi?

Related Post

Lexon, un brand di qualità per l‘ufficio e non solo

Lexon, un brand di qualità per l‘ufficio e non solo

29 Dicembre 2020
La nostra collezione di borracce per il lavoro e il tempo libero

La nostra collezione di borracce per il lavoro e il tempo libero

22 Dicembre 2020
Penne Tibaldi, un regalo prestigioso

Penne Tibaldi, un regalo prestigioso

26 Novembre 2020

Leave a comment

Login Account

Already a Rubnio Customer?

Invaild email address.

6 or more characters, letters and numbers. Must contain at least one number.

Your information will nerver be shared with any third party.